Geologia
Slide fotografica
CondividiFacebookTwitterGoogle+LinkedInemail
Home » Natura e storia » Geologia » Geositi

Altopiano carsico Erera - Piani Eterni

Accesso: Dalla Val Canzoi (lago della Stua) alla conca pascoliva di Erera, lungo una ripida mulattiera (sentiero n. 802).

Praterie alpine e distese di calcari incarsiti
Nel mosaico di ambienti che caratterizzano il parco, l'altopiano carsico Erera - Piani Eterni spicca per la straordinaria qualità dei contenuti naturali e per l'originalità del paesaggio. L'altopiano risulta costituito da due principali unità ambientali:

  • la conca pascoliva di Erera, frammento di prateria alpina insediata sulla superficie piatta, debolmente digradante, di due conoidi torrentizi coalescenti
  • l'inacessibile dominio dei Piani Eterni, vasto altopiano caratterizzato da estese superfici in roccia (Calcari Grigi); tormentate dal carsismo (crepacci, inghiottitoi, campi solcati), sulle quali si sviluppa una fitta e intricata vegetazione arbustiva (arbusteto subalpino a pino mugo, salice e rododendro)

Ma i Piani Eterni hanno anche un volto nascosto, misterioso e inquietante, un mondo sotterraneo costellato di cavità, grotte, cunicoli (la cavità più profonda raggiunge quasi i mille metri), che assorbono rapidamente l'acqua dell'altopiano e alimentano numerose sorgenti carsiche (Val Canzoi; Val del Mis).


Rocce, ambienti e forme osservabili

Rocce
: Calcari Grigi (Piani Eterni); Rosso Ammonitico sup. (paretina alle spalle di casera Erera e della pendana di Brendol); Biancone e Scaglia rossa (rilievi che delimitano a nord l'altopiano: M.Brendol, Le Rosse di Erera, M. Mondo)

Forme del paesaggio:
Forme glaciali: circhi glaciali (I Laghetti, Busa del Toro, circo di Cimia, Van dei Cavai)
Forme carsiche: campi solcati; crepacci carsici; doline
Forme periglaciali: ghiaioni, conche nivali
Forme fluvio-torrentizie: forra di Brendol; conoidi torrentizi (piana pascoliva di Erera)


Ambiente / Paesaggio

Ambiente carsico-nivale d'altitudine con caratteri di singolararità morfologica e unicità ambientale, nel quale si avvicendano superfici rocciose levigate dai ghiacciai e minutamente scolpite dal carsismo, pascoli alpini, intricati arbusteti a pino mugo, salice e rododendro e frammenti di "paesaggi umani" (casere, pascoli). Le forme generalmente arrotondate/morbide dei rilievi che delimitano a nord l'altopiano (M.Brendol, M.Mondo), modellati nelle tenere e degradabili formazioni del Biancone e della Scaglia rossa e le estese praterie alpine che diffusamente le rivestono, conferiscono al paesaggio di questo frammento di catena un carattere tipicamente prealpino.

Note: Itinerario impegnativo (dislivello 1000 m)

Altopiano Erera Brendol e Piani Eterni da Cimia
Altopiano Erera Brendol e Piani Eterni da Cimia
(foto di Enrico Canal CTA-CFS)
 
2017 © Ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi
Piazzale Zancanaro, 1 - 32032 Feltre (BL)
Tel 0439/3328 - Fax 0439/332999
E-mail: info@dolomitipark.it - Posta certificata: entepndb@postecert.it
Siamo certificati ISO 9001 - 14001
Regione Veneto