Uomo
Slide fotografica
CondividiFacebookTwitterGoogle+LinkedInemail
Home » Natura e storia » Uomo » Storia

La Preistoria

La presenza umana nel territorio del Parco risale a epoche molto antiche ed è documentata da reperti di grande valore.
Le prime tracce datano al paleolitico medio: circa 40.000 anni fa gli Uomini di Neanderthal giunsero sul monte Avena per cacciare grandi mammiferi.
Dopo circa 10.000 anni - nel Paleolitico superiore - l'Homo Sapiens Sapiens comparve nella zona per estrarre e lavorare la selce.
Successive frequentazioni sono testimoniate dal ritrovamento in Val Cismon di alcuni ripari sottoroccia e di una sepoltura risalente a circa 12.000 anni fa.
A partire da 6.000 anni fa (Neolitico), l'introduzione dell'agricoltura e dell'allevamento portò l'uomo verso la graduale sedentarietà e quindi alla costruzione dei primi villaggi.
Testimonianze di questi insediamenti sono state rinvenute presso l'abitato di Vignui, a Pedavena e a Ponte nelle Alpi. I reperti trovati in Val Cordevole, Val Falcina e sul Monte Talvena evidenziano invece la presenza umana durante l'età del bronzo.
L'età del Ferro fu caratterizzata da più popoli e culture. Influssi celtici interessarono Belluno, Cadore e Alpago, mentre a Mel e Cavarzano vi sono importamti testimonianze della presenza di genti provenienti dall'Asia Minore, i Paleoveneti.
Il Feltrino fu soggetto a influenze retiche, come documentano gli oggetti ritrovati proprio nel cuore della cittadella di Feltre, fortificata già prima della dominazione romana.
Scavi archeologici recinto pastorale Vette Piccole
(foto di E. Vettorazzo)
2017 © Ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi
Piazzale Zancanaro, 1 - 32032 Feltre (BL)
Tel 0439/3328 - Fax 0439/332999
E-mail: info@dolomitipark.it - Posta certificata
Siamo certificati ISO 9001 - 14001 - EMAS EMAS Regione Veneto