Ente gestore
Slide fotografica
CondividiFacebookTwitterGoogle+LinkedInemail
Home » Ente gestore » Piano del Parco

Le attività possibili

Uno dei più diffusi (e falsi!) luoghi comuni sui parchi è quello secondo cui all'interno delle aree protette non si possa fare più nulla.
Niente di più errato. Il Piano del Parco individua infatti le attività umane compatibili con la tutela ambientale che non solo sono concesse, ma sono addirittura, in taluni casi, auspicate ed incentivate attraverso interventi mirati.


Primo problema, le risorse
Le risorse economiche che il Parco può mobilitare non sono certo sufficienti a realizzare tutte le proposte operative che il Piano elenca.
Sono perciò definite le seguenti priorità:
- interventi mirati a riqualificare la presenza dell'uomo nel Parco, soprattutto quelli a sostegno della selvicoltura e della zootecnia e quelli destinati all'educazione naturalistico-ambientale,
- recupero del patrimonio edilizio con precedenza a quello destinato alle funzioni di sorveglianza e poi a quello destinato a funzioni multiple.
E' quindi in questi settori che gli interventi del Parco si sono maggiormente concentrati nei primi anni di attività
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l'Europa investe nelle zone rurali
PSR Veneto Programma di Sviluppo Locale 2014-2020
Sottomisura 19.2, intervento 7.5.1 Infrastrutture e informazione per lo sviluppo del turismo delle aree rurali del Progetto Chiave 03 – Turismo sostenibile nelle Dolomiti UNESCO – Misura 7 Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali
2019 © Ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi
Piazzale Zancanaro, 1 - 32032 Feltre (BL)
Tel 0439/3328 - Fax 0439/332999
E-mail: info@dolomitipark.it - Posta certificata: entepndb@postecert.it
Siamo certificati ISO 9001 - 14001
Regione Veneto