Ente gestore
Slide fotografica
CondividiFacebookTwitterGoogle+LinkedInemail
Home » Ente gestore » Piano del Parco » Le attività possibili

Attività agricole

Le attuali condizioni di abbandono non consentono di immaginare il recupero integrale delle antiche forme d'uso del territorio, anche se in alcuni ambiti si può comunque arrestare l'espansione del bosco sfruttando utilmente le potenzialità foraggere. Molte praterie secondarie sui versanti meridionali del Parco, un tempo regolarmente falciate, sono di fatto abbandonate da decenni.
In qualche caso possono essere proficuamente utilizzate con il pascolo ovino, in altri il Piano auspica che lo sfalcio possa riprendere con finalità prevalentemente naturalistiche.
In definitiva il Piano per il Parco, alla luce dei positivi risvolti che l'attività primaria riveste anche sotto il profilo naturalistico e paesaggistico, oltre che economico e sociale, sottolinea l'importanza che ovunque, per quanto possibile e tecnicamente sostenibile, l'attività agricola venga incentivata, favorendo tecnologie e colture compatibili con il mantenimento di elevati standard di qualità ambientale.
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l'Europa investe nelle zone rurali
PSR Veneto Programma di Sviluppo Locale 2014-2020
Sottomisura 19.2, intervento 7.5.1 Infrastrutture e informazione per lo sviluppo del turismo delle aree rurali del Progetto Chiave 03 – Turismo sostenibile nelle Dolomiti UNESCO – Misura 7 Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali
2019 © Ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi
Piazzale Zancanaro, 1 - 32032 Feltre (BL)
Tel 0439/3328 - Fax 0439/332999
E-mail: info@dolomitipark.it - Posta certificata: entepndb@postecert.it
Siamo certificati ISO 9001 - 14001
Regione Veneto